Moderata Violenza o Violenza Moderata?

Pubblicato il da Orson

Moderata Violenza o Violenza Moderata?

Oggi a Piazza San Pietro alcune attiviste del collettivo Femen hanno manifestato a seno nudo per i diritti delle donne e contro l'omofobia. Poi sono state portate via dalle forze dell'ordine. Meno male!
Fermi! Non sono diventato un giornalista criptoconservatore osannato dalla sinistra, ma c'è stata una ragazza che è stata aggredita dai partecipanti che attendevano il papa. Non solo lei, perchè anche altri avrebbero fatto volentieri sentire il peso delle loro opinioni a colpi di schiaffi. E' un rischio che i manifestanti che realizzano delle vere performace si prendono, le femen lo sanno e alcune di loro sono già nella galere di Putin, dell'amico Putin come si diceva ai tempi di Bi. Cattolici che picchiano? Si, non scordatevi che in Usa alcune frange estreme dell'anti-abortismo mettevano le bombe e sparavano al personale sanitario che praticava interruzioni di gravidanza in maniera del tutto legale. Noi siamo abituati a vedere i cattolici come una massa tradizionale, come i famosi moderati, ma basta leggere Pontifex oppure alcuni bollettini di Militia Christi per comprendere come la moderazione non sia proprio di casa.

Moderata Violenza o Violenza Moderata?

Questo invece è uno scambio di Twit fra Luigi Bruschi, blogger de L'Espresso, e Beatrice Scibetta, coordinatrice di Generazione Futuro, l'ala giovane di Futuro e Libertà, formazione politica che cerca il suo elettorato fra i moderati, come ricorda il suo leader Gianfranco Fini. Nel post di Bruschi si vede come la Scibetta inviti una folla di 200 persone a "dar fuoco" a uno stupratore che si trova agli arresti domiciliari. Ora qui ci sono dai fare delle precisazione, ma primo ricordo che personalmente credo sia uno di quei reati senza aggettivi, altrimenti dovrei usare in lista i peggiori del vocabolario. Poi stiamo parlando di un'ipotesi di reato, il presunto stupratore viene affidato ai domiciliari, perchè sarebbe in carcere solo nel caso di reiterazione del reato o d'inquinamento delle prove oppure di fuga. Incitare o istigare alla violenza è un reato. Ora potete dirmi quello che volete, ma se la coordinatrice di un movimento "moderato" si esprime con questa violenza, che ricorda certi atteggiamenti Leghisti e prima ancora missini, allora tanto moderata non è.
Non mi venite a dire che poi i giudici li mettono fuori, ma i tre gradi di giudizio esistono per tutti, oppure vanno bene solo per quelli in doppiopetto?
La questione è questa: se davvero vuoi fare qualcosa contro questo, allora perchè non hanno cominciato a lavorare su una legge che obblighi il carcere per il solo sospetto di stupro? Oppure non si puo'? Per fortuna non si può, ma la violenza dei moderati sta esplodendo e si rivolge sempre in una direzione, ma mai in un'altra, forse perchè fanno parte di un blocco che ha più rispetto per il doppiopetto e la "pulizia delle strade" piuttosto che per il diritto.
Sono cose da considerare.

Commenta il post