Matheson è leggenda

Pubblicato il da Orson

Matheson è leggenda

Non so cosa ne pensiate bene ma per me Vincent Price sarà sempre meglio di Will Smith. Anche Charlton Heston è meglio di Smith. Non ho niente contro il Fresh Prince venuto dall'hip hop e dalla sitcom, però Io sono leggenda, che lui ha interpretato nel 2007 non è solo un brutto film, ma è il tradimento di un grandissimo narratore come Richard Matheson che purtroppo è morto una decina di giorni fa. Uso narratore non a sproposito vista che Matheson ha innovato anche il mondo dell'audiovisivo, visto che è stato autore di molti espisodi di Ai Confini della Realtà e di Alfred Hitchcock Presenta, cose che davvero hanno fatto la storia.
Tornando all'opera I Am Legend pubblicato nel 1954, ci sono altri antecedenti l'ultimo blockbuster hollywoodiano, il primo è L'ultimo uomo sulla terra, con Vincent Price, coproduzione italo-americana, girato a Roma e precisamente all'Eur, che dall'idea di un luogo post-atomico. Per chi conosce la città sarà divertente riconoscerne alcuni luoghi.
Nel 1971 è Charlton Heston a vestire i panni di Robert Neville in 1975 - Occhi Bianchi sul Pianeta Terra, forse dei tre è quello che rispetta maggiormente lo spirito del libro, anche se io vi consiglio assolutamente la lettura del libro perché davvero è un bel mix fra vampiri, genere post-apocalittico e percorso interiore.
Saranno anche altri i registi che incontreranno Matheson, forse non so quanti di voi sanno che un giovane alle prime armi realizzò un film da un suo racconto, Duel, opera prima di Steven Spielberg.

Matheson è uomo di serialità ad ogni livello, come dimostra la collaborazione con Corman e la sua factory nei famosi Poe Years, dove i racconti del maestro del brivido e del terrore sono diventati dei famosissimi film di genere, quasi sempre coi volti di Vincent Price e Peter Lorre. Proprio nel 1960 l'American International Pictures commissiona a Matheson l'adattamento cinematografico del racconto di Poe, The House of Usher. I vivi e i morti è il primo film di una serie della collaborazione con Corman.

L'anno successivo scrive la sceneggiatura di Il Padrone del Mondo (Master of the World), adattandolo da Robur il conquistatore di Jules Verne, ed il successivo ancora La notte delle streghe (Burn Witch Burn) adattandolo da Ombre del male di Fritz Leiber.

La fama di Matheson come sceneggiatore è ormai tale che nel 1962 viene chiamato da Alfred Hitchcock per lavorare al suo film Gli uccelli (The Birds), tratto da un racconto di Daphne Du Maurier. Come Matheson stesso racconterà, Hitchcock non apprezza affatto la sua idea di non far vedere per niente gli uccelli nel film, tanto che la sceneggiatura alla fine viene affidata ad Evan Hunter. Nel 1999 sempre da un suo racconto, Io sono Helen Driscoll, viene realizzato Echi Mortali.
Un narratore di impatto potente, eppure alla sua morte sui social non ho registrato grandi sussulti della rete. Perchè? Umberto Eco, in una delle sue conversazioni sulla tv, scrisse che spesso l'audiovisivo scorsa i padri e ricorda i nonni. Vedere che vengono citati film come Prometheus e dimenticate opere come Tre millimetri al giorno stupisce, ma è vero che oggi la gente ha poco voglia di cercare nonostante le possibilità.
Ciao Richard e grazie di tutto.

Commenta il post